Troppi estranei in casa del detenuto: trafficante di droga arrestato

Stava scontando ai domiciliari una condanna ad anni 2 e mesi 8 di reclusione poiché ritenuto colpevole del concorso in traffico di sostanze stupefacenti, reato per cui il 9 settembre 2016 fu arrestato a Brindisi

I carabinieri di Bronte hanno arrestato il 24enne albanese Klaus Zenelaj, domiciliato a Bronte, in esecuzione di un provvedimento di ripristino della misura cautelare in carcere emesso dalla Corte di Appello di Lecce. Stava scontando ai domiciliari una condanna ad anni 2 e mesi 8 di reclusione poiché ritenuto colpevole del concorso in traffico di sostanze stupefacenti, reato per cui il 9 settembre 2016 fu arrestato a Brindisi mentre trasportava una tonnellata di “marijuana”.

In più occasioni i militari di Bronte, durante i controlli di routine ai soggetti sottoposti a misure detentive alternative, lo hanno trovato a casa in compagnia di persone estranee al nucleo familiare (anche con precedenti di polizia) in completa contrapposizione a quanto prescritto dai giudici in sede di condanna ed applicazione della pena. L’Autorità Giudiziaria, recependo in toto l’informativa dei carabinieri, ne ha disposto l’arresto ed il trasferimento nel carcere di Catania di piazza Lanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

Torna su
CataniaToday è in caricamento