Donazione sangue: sabato giornata mondiale, Comune lancia tavolo coordinamento

Il delegato del Sindaco per le politiche sanitarie Santocono, “È la prima volta in Sicilia che si mettono insieme Associazioni di donatori, pazienti politrasfusi e Banche del sangue ospedaliere per operare sul territorio fattivamente”

 Le iniziative previste a Catania per sabato 14giugno in occasione dell’undicesima Giornata Mondiale del Donatore di Sangue sono state presentate nella Sala giunta di Palazzo degli Elefanti dal delegato del Sindaco per le politiche sanitarie, Francesco Santocono, che ha colto l’occasione per proporre un tavolo di coordinamento sul sangue.  

“È la prima volta in Sicilia – ha sottolineato Santocono– che un Comune convoca insieme rappresentanti delle Associazioni di donatori di sangue, di pazienti politrasfusi e delle Banche del sangue ospedaliere per costituire un tavolo comune che operi sul territorio fattivamente”.  

Immediata l’adesione all’iniziativa delleassociazioni di volontari del sangue cittadine, tutte presenti, con Salvatore Mandarà e Marcello Romano, presidente e direttore sanitario regionale dell’Avis, Biagio Santagati, presidente provinciale della Fratres, Alfio Maugeri,direttore sanitario del Comitato provinciale della Croce Rossa Italiana, Salvatore Caruso, presidente di Advs Fidas, Francesco Paolo Maccarione, direttore sanitario del San Marco.  Prontiad aderire anche i direttori dei Servizi Trasfusionali degli ospedali Cannizzaro (Mario Lombardo) che nel 2013 ha raccolto oltre 6 mila unità di sangue, Garibaldi (Nuccio Sciacca) con quasi 9.500 sacche nel 2013 e VittorioEmanuele-Policlinico (Nello Costanzo) che ha superato lo scorso anno 12 mila unità.

Incisivo l’intervento di Elvira Amato, vice presidentedell’Atog, l’associazione dei pazienti talassemici assistiti al Garibaldi:  “Garantiteci il sangue che per noi vuol direvita”.  Sulla stessa linea Salvo Consolidei pazienti trapiantati di fegato (Aile) e Vincenzo Caruso, direttore del Centro di Microcitemia del Garibaldi.

 “Il temascelto per l'edizione di quest'anno – ha aggiunto Giuseppe Ettore, direttore del Dipartimento materno infantile del Garibaldi Nesima - è ‘Sangue sicuro per salvare le madri’. L'obiettivo è sensibilizzare l'opinione pubblica e le istituzioni sull'importanza di garantire sempre e ovunque l'accesso al sangue e ai suoi componenti per prevenire i decessi di donne provocati da complicazioni legate al parto o per forti sanguinamenti durante o dopo il parto”.

Domenico Grimaldi, medico di famiglia e componentedel Comitato salute cittadino istituito da Enzo Bianco, ha ribadito il ruolo del Sindaco come autorità sanitaria locale.

Sabato sarà possibile donare il sangue nelle unitàdi raccolta del Garibaldi in piazza Santa Maria di Gesù, del Cannizzaro in via Messina e del Vittorio Emanuele in via Plebiscito, nelle piazze principali le autoemoteche di Fratres, Croce Rossa e Avis che mette a disposizione anche il centro fisso di Via Asiago, 10.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

Torna su
CataniaToday è in caricamento