Riprendono una donna nuda in casa propria: rischiano fino a quattro anni

Due uomini sono stati denunciati alla polizia: la "bravata" costerà loro un lungo processo

Due uomini sono stati denunciati alla polizia da una signora catanese, che si è accorta di essere stata ripresa nuda mentre si trovava in casa propria. La loro "bravata" costerà loro un processo e la pena prevista per casi simili è decisamente severa, da sei mesi a quattro anni di reclusione.

L'articolo 615 bis del codice penale punisce infatti chiunque, mediante l'uso di strumenti di ripresa visiva o sonora, si procuri indebitamente notizie o immagini attinenti alla vita privata all’interno di abitazioni private o di altri luoghi di dimora.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento