Doping al Trofeo Sant'Agata, sospesi quattro atleti in via cautelare

I controlli sono stati effettuati dalla Nado, l'ufficio di procura antidoping, al termine della gara amatoriale disputata nella piscina di Nesima

Quattro atleti trovati positivi al doping dopo i controlli della Nado effettuati al termine del 12esimo Trofeo Sant'Agata, gara amatoriale, disputato a Catania il 31 gennaio, nella piscina di Nesima. A comunicarlo il Coni con una nota ufficiale, dove si legge che a seguito degli esami eseguiti dal laboratorio di Roma, sono stati accertati 4 casi di positività.

Per gli atleti Alessandro Bonanni e Simona Virlinzi, è stata rilevata la presenza di Idroclorotiazide - Cloro tiazide - Acb. Betametasone, invece, per l'atleta Severina Cora Calinescu. Tre Idrossi, 4 Metossi-Tamoxifene, infine, per Carla Piattelli. Tutti e quattro gli atleti sono tesserati per la Federazione Italiana Nuoto.

La prima sezione del tribunale nazionale Antidoping, su proposta dell’ ufficio procura antidoping, ha provveduto sospendere i quattro atleti in via cautelare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento