rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca

Librino, doppio furto presso la scuola Campanella Sturzo

Un anno fa era stato necessario l'intervento del Ministero dell'Istruzione per riparare i circa 50mila euro di danni subiti in un furto messo in atto con le medesime modalità. Spenti i riflettori, si è ripetuto lo stesso identico copione

Ancora una volta, la scuola Campanella Sturzo è finita nel mirino dei ladri. Nella notte è stato saccheggiato sia il plesso di viale Bummacaro 13, destinato agli alunni di scuola primaria e scuola dell'infanzia, che quello del civico 15 di viale Castagnola, in uso esclusivo ai "piccoli" dell'infanzia. Dopo essersi introdotti nei locali, scavalcando la recinzione, gli autori del "colpo" hanno portato via giochi ed arredi, impedendo questa mattina il regolare svolgimento delle lezioni. Sul posto sono intervenuti gli agenti di polizia, che stanno ancora effettuando i rilievi. Più volte è stata chiesta l’installazione di un sistema di videosorveglianza, data la ricorsività di questi episodi in un territorio particolarmente difficile da controllare. Esattamente un anno fa era stato necessario l'intervento del Ministero dell'Istruzione per riparare i circa 50mila euro di danni subiti in un furto messo in atto con le medesime modalità. Spenti i riflettori, si è ripetuto lo stesso identico copione.

Nuovo furto alla Campanella Sturzo

Furti su furti: l'amarezza del personale scolastico

"Questa mattina presto - spiega la vice preside della Campanella Sturzo, Antonietta Sgroi - ho ricevuto la telefonata da parte della responsabile di viale Castagnola 15, che alle 7 è già in istituto per aprire i cancelli. In lacrime, mi ha avvisato del furto. I locali sono stati devastati dai ladri. C'è tanta amarezza, delusione più che altro. Dopo aver subito diversi furti analoghi ci sentiamo abbandonati a noi stessi. Siamo rammaricati anche per i genitori ed i bambini perché non possiamo garantire il regolare servizio con queste condizioni".

Le telecamere di sicurezza mai arrivate

"Ormai da più di un anno si ripetono settimanalmente furti nelle scuole del nostro Municipio. In modo particolare - spiega il consigliere della sesta circoscrizione Davide Ranno (Italia Viva) - nei plessi della Campanella Sturzo di viale Bummacaro 13, causando notevoli disagi agli alunni ed ai genitori che spesso sono costretti a tenere i bambini a casa, oppure ad entrare due ore dopo per permettere sanificazione e rilievi delle forze dell'ordine. Abbiamo avuto diverse riunioni con carabinieri e Sindaco, a cui abbiamo chiesto un tavolo tecnico con la Prefettura. Ho scritto personalmente una lettera indirizzata al Prefetto, al primo cittadino e all'assessore alla pubblica istruzione. Ad oggi - conclude Ranno - non ci sono stati risultati concreti. Non sono state installate le telecamere che più volte abbiamo richiesto. Inoltre, il plesso delle medie è chiuso proprio perché i ladri hanno rubato porte e finestre ed i bambini sono stati sposati in altra succursale. Faccio appello nuovamente al Sindaco, al Prefetto e a tutte le istituzioni affinché si intervenga immediatamente, installando telecamere e potenziando i controlli".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Librino, doppio furto presso la scuola Campanella Sturzo

CataniaToday è in caricamento