Blitz della finanza:, fermata "carovana" di furgoni che trasportava droga

L'enorme quantitativo di stupefacente sequestrato era destinato ad alimentare, soprattutto nell'approssimarsi delle festività natalizie, non solo il mercato catanese, ma anche quello di altre province. La sua rivendita avrebbe fruttato circa 10 milioni di euro

La Guardia di Finanza di Catania, nella notte tra il 15 e 16 dicembre scorso, ha concluso un’operazione antidroga che ha portato all’arresto di 7 persone e al sequestro di kg. 1.520 di marijuana

Una pattuglia ha, infatti, notato un’insolita carovana, composta da tre vetture e due furgoni, viaggiare a velocità sostenuta lungo la statale 114, tra Acireale e Riposto. Proprio i due furgoni, bianchi, privi di qualsiasi insegna e di cui uno con targa di cartone, hanno destato l’attenzione dei militari che hanno deciso di seguire il convoglio procedendo, nel frattempo, a eseguire le verifiche di routine sulle targhe dei mezzi e a chiedere l’ausilio di altre pattuglie. 

GUARDA IL VIDEO

Unitamente ai militari di rinforzo, è stato sottoposto a controllo il convoglio in zona Santa Maria degli Ammalati, alle porte di Acireale: mentre i due furgoni sono stati immediatamente fermati, le tre autovetture hanno tentato una manovra elusiva, però risultata vana per il dispositivo approntato che consentiva, dopo un breve inseguimento, di bloccare sul nascere il tentativo di fuga. 

L’ispezione dei furgoni ha permesso di rinvenire diverse balle di marijuana avvolte in sacchi di juta, per un peso complessivo di kg. 1.520.

Tutti i soggetti fermati, 5 albanesi e 2 italiani, sono stati tratti in arresto e posti a disposizione dell’Autorità Giudiziaria etnea. Contestualmente sono stati sottoposti a sequestro tutti i mezzi e la sostanza stupefacente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’enorme quantitativo di stupefacente sequestrato era destinato ad alimentare, soprattutto nell’approssimarsi delle festività natalizie, non solo il mercato catanese, ma, verosimilmente, anche quello di altre province. La sua rivendita avrebbe fruttato circa 10 milioni di euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento