menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Borotalco nel trolley per confondere i cani antidroga, arrestata nigeriana

I finanzieri del comando provinciale di Catania hanno tratto in arresto una donna nigeriana che, passeggera di un autobus di linea proveniente da Roma, trasportava nel proprio bagaglio 7 chili di marijuana

I finanzieri del comando provinciale di Catania hanno tratto in arresto una donna nigeriana che, passeggera di un autobus di linea proveniente da Roma, trasportava nel proprio bagaglio 7 chili di marijuana.

In particolare, i militari del nucleo di polizia economico finanziaria di Catania, in collaborazione con il servizio centrale di investigazione sulla Criminalità organizzata di Roma e con l’ausilio delle unità cinofile del Gruppo di Catania, al momento dell’arrivo dell’autobus nella stazione del capoluogo etneo, hanno sottoposto a controllo i bagagli dei passeggeri.

Nel corso dell’ispezione, i cani antidroga hanno segnalato il bagaglio della donna, la quale, da subito, ha mostrato ai finanzieri chiari segni di nervosismo.

La successiva apertura del trolley, infatti, ha consentito alle fiamme gialle di rinvenire 2 pacchetti e 3 voluminosi sacchi neri al cui interno era sigillato, sottovuoto, l’intero carico di sostanza stupefacente. L’interno del bagaglio e la parte esterna dei sacchi erano stati cosparsi di borotalco, ciò nella vana speranza di confondere il fiuto dei cani antidroga, dimostratisi però infallibili. 

La marijuana sequestrata, destinata presumibilmente al mercato etneo, avrebbe fruttato, nella vendita al dettaglio, oltre 40 mila euro.
Informata la Procura della Repubblica di Catania, la donna nigeriana è stata tratta in arresto e tradotta presso la casa circondariale di piazza Lanza a disposizione dell’Autorità giudiziaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

A Catania arriva PonyU Express: per negozianti e privati

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento