Cronaca Picanello / Via Giuseppe Martucci

Spaccio di droga a Picanello, la "vedetta" lo avvisa dell'arrivo della polizia ma non riesce a scappare

Inseguito a piedi dai poliziotti, è stato però raggiunto all'interno dello stabile, in particolare nel vano vasche, dove è stato colto da malore mentre tentava di disfarsi di una busta

via Macaluso

Scoperta dalla polizia che stava setacciando la zona di Picanello, un'attività di spaccio in via Martucci, angolo via Macaluso. I poliziotti, infatti, hanno colto di sorpresa la “vedetta”, che, dopo avere urlato ad alta voce al fine di segnalare l’arrivo della polizia, si è allontanata precipitosamente.

A distanza di pochi metri, sempre sulla via Martucci, un giovane, già noto ai poliziotti, alla vista della volante, si dava alla fuga, entrando all’interno di un portone. Inseguito a piedi dai poliziotti, è stato però raggiunto all’interno dello stabile, in particolare nel vano vasche, dove è stato colto da malore mentre tentava di disfarsi di una busta trasparente in cellophane, cercando di occultarla all’interno di una vasca.

Bloccato, è stato identificato e sottoposto a perquisizione che ha dato esito positivo. Mirabella Salvatore Ivan Alfio ( del ’92) nascondeva la somma di trentacinque euro in banconote di piccolo taglio, presunto provento dell’attività di spaccio svolta.

All’interno della busta in cellophane, invece, rinvenuti trentasei involucri in carta stagnola contenenti marijuana, confezionati e pronti ad essere immessi nel mercato.

L'uomo è stato così arrestato per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e su disposizione del Pubblico Ministero è stato posto agli arresti domiciliari in attesa della celebrazione del rito di direttissima fissato per domani.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccio di droga a Picanello, la "vedetta" lo avvisa dell'arrivo della polizia ma non riesce a scappare

CataniaToday è in caricamento