San Cristoforo, in casa nascondeva 1 chilo di droga tra “cocaina”, “hashish” e “skunk”

I militari del Nucleo operativo, nel pattugliare San Cristoforo, hanno notato il giovane mentre, a bordo di uno scooter, percorreva sistematicamente lo stesso tragitto dalla propria abitazione di via Siracusa a Piazza Caduti del Mare, luogo prediletto dai pusher

Fedina penale “immacolata” per il 23enne A.V., di Catania, che ieri sera, grazie ad un’operazione lampo dei Carabinieri della Compagnia di Piazza Dante, è stato arrestato con l’accusa di detenzione illecita di sostanze stupefacenti.

I militari del Nucleo operativo nel pattugliare San Cristoforo, quartiere-roccaforte di alcune famiglie mafiose catanesi, hanno notato il giovane mentre, a bordo di uno scooter, percorreva sistematicamente lo stesso tragitto dalla propria abitazione di via Siracusa a Piazza Caduti del Mare, luogo prediletto dai pusher per lo smercio al minuto della droga.

I Carabinieri lo hanno bloccato sotto casa e perquisendogli l’appartamento sono riusciti a rinvenire e sequestrare circa 80 grammi di cocaina pura, ancora da tagliare, 5 panetti di "hashish" e tre buste piene di marijuana “skunk” per più di 900 grammi di peso complessivo. Il valore al dettaglio della droga sequestrata si aggira intorno ai 20.000 euro. L’arrestato è stato rinchiuso nel carcere di Piazza Lanza dove rimarrà a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

  • Coronavirus, in Sicilia 1.913 nuovi casi e 40 morti: a Catania +486 contagi

Torna su
CataniaToday è in caricamento