Droga dalla Spagna e dalla Colombia: individuati due gruppi di spaccio

Il primo gruppo provvedeva alla importazione di grosse partite di droga dalla Spagna. L'altro "gruppo" aveva il proprio "quartier generale" in via Ventimiglia e importava a Catania la cocaina dalla Colombia

Erano due i gruppi dediti alla “importazione” di cocaina dall’estero, immettendola nel mercato locale. Le indagini hanno avuto inizio nei  mesi di marzo e di giugno 2011.

Questa mattina, la Squadra Mobile ha dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare personale emessa lo scorso 4 luglio dal G.I.P. del Tribunale di Catania nei confronti dei pregiudicati M.A.P., nato nella Repubblica Dominicana, detto “Junior”, già detenuto per altra causa; C.A.G.D.J nato nella Repubblica Dominicana noto come “Kevin”; S.F.R.A. nato nella Repubblica Dominicana, detto “Don”, già detenuto per altra causa in Svizzera; R.M. nato in Colombia, F.S. per il quale sono stati disposti gli arresti domiciliari. 

Il primo gruppo provvedeva alla importazione di grosse partite di droga dalla Spagna: uno degli arrestati residente a Barcellona ma dimorante a Zurigo, curava l’approvvigionamento dello stupefacente che faceva transitare proprio attraverso il territorio elvetico. 
Alla fine dell’aprile 2011 l'uomo è arrivato in aereo a Catania dove ha alloggiato presso un’abitazione messa a disposizione da un altro arrestato.

Il motivo del viaggio a Catania è apparso chiaro: l’appuntamento nella città etnea era il frutto di un precedente accordo per lo spaccio di droga. L'altro “gruppo” aveva il proprio “quartier generale” in via Ventimiglia e importava a Catania la cocaina dalla Colombia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento