rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca

Violenze con la "droga dello stupro", arresti a Torino: tra loro anche un catanese

Si prostituivano in cambio di sostanze stupefacenti. Un giro criminoso legato alla prostituzione maschile a cavallo tra le province di Torino e Lecce. Gli agenti hanno eseguito 8 misure cautelari: tra gli arrestati anche un catanese residente a Torino

Si prostituivano in cambio di sostanze stupefacenti. Un giro criminoso legato alla prostituzione maschile a cavallo tra le province di Torino e Lecce, che è stato scoperto dai Carabinieri della compagnia di Torino Oltre Dora dopo alcune indagini condotte tra marzo e luglio 2021. Gli agenti hanno eseguito 8 misure cautelari: tra gli arrestati anche un catanese A.L., residente a Torino.

Tra i reati contestati ci sono anche la violenza sessuale e la rapina, in quanto dalle indagini si è scoperto che in due occasioni il rapporto sessuale si sarebbe consumato dopo l'utilizzo della Ghb, la così detta "droga dello stupro", e sempre nella stessa occasione si sarebbe svolta una rapina in abitazione. Attualmente il procedimento è nelle fasi di indagine preliminari.

A far scattare l'indagine, sono state le dichiarazioni di un 23enne che, alla trasmissione Le Iene su Italia 1, aveva raccontato dei ragazzi che si prostituivano in cambio di stupefacente, crack in particolare.  "È stato uno spacciatore a dirmi che, se volevo fumare, c'era un suo amico, parecchio ricco, che avrebbe avuto piacere della mia compagnia - aveva detto -. Le case erano delle regge e c'era tanto stupefacente. C'erano altri fumatori di crack come me. Se non facevi sesso, non ti drogavi...". La "droga dello stupro" sarebbe stata usata proprio per 'convincere' chi si mostrava timoroso. "Una sera - aveva detto ancora il testimone - ho bevuto un bicchiere di vino servito da loro, non mi sono sentito bene e sono andato via. Non riuscivo neanche a parlare. È arrivata l'ambulanza a prendermi e dalle analisi è risultato che avevo assunto del ghb".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenze con la "droga dello stupro", arresti a Torino: tra loro anche un catanese

CataniaToday è in caricamento