rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca

Detenuta in carcere per operazione antidroga si toglie la vita dopo un interrogatorio

La Procura di Messina ha aperto un'inchiesta per istigazione al suicidio contro ignoti e disposto il sequestro della cella. La 29enne era stata arrestata nell'ambito di una operazione antidroga eseguita a Catania

Una donna di 29 anni si è suicidata nella sua cella del carcere di Gazzi, a Messina, dove era in custodia cautelare nell'ambito di un'operazione antidroga eseguita nei giorni scorsi a Catania. Per togliersi la vita ha usato delle lenzuola. Era indagata per concorso in spaccio di sostanze stupefacenti. La 29enne era stata interrogata dal Gip per la convalida del provvedimento ed aveva reso dichiarazioni spontanee. La Procura di Messina ha aperto un'inchiesta per istigazione al suicidio contro ignoti e disposto il sequestro della cella. I familiari della vittima sono assistiti dall'avvocato Enzo Mellia del foro di Catania.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Detenuta in carcere per operazione antidroga si toglie la vita dopo un interrogatorio

CataniaToday è in caricamento