Salvati dalla guardia di finanza due escursionisti dispersi sull'Etna

Dopo oltre cinque ore di cammino, senza adeguata attrezzatura, due ragazzi si erano smarriti. La madre ha lanciato l'allarme

I militari del soccorso alpino della guardia di finanza di Nicolosi hanno localizzato e tratto in salvo due escursionisti stremati e smarritisi sull’Etna. Nel tardo pomeriggio di ieri era arrivata la chiamata di soccorso di una mamma: il figlio aveva intrapreso, con la sua fidanzata, un’escursione con destinazione Grotta del Gelo partendo da Piano Provenzana. Dopo oltre cinque ore di cammino, senza adeguata attrezzatura, i due ragazzi nfatti, erano giunti alla grotta stremati e assetati. Non conoscendo bene il territorio, sprovvisti di guida e senza particolare esperienza, avevano lasciato la traccia del sentiero, spostandosi notevolmente dal punto originario di Grotta del Gelo dove erano in opera le ricerche dei vigili del fuoco.

Basandosi sulle nuove coordinate inviate dai due escursionisti le fiamme gialle del SAGF hanno raggiunto il versante nord del monte Etna e hanno iniziato le ricerche, partendo dal rifugio S.Maria unitamente ai vigili del fuoco del distaccamento di Randazzo e Linguaglossa. Gli escursionisti visibilmente sfiancati sono stati raggiunti alle 21circa dai militari SAGF che, dopo essersi sincerati sulle loro discrete condizioni di salute, li hanno rifocillato e accompagnati sulla pista forestale Altomontana, e successivamente a bordo dei mezzi di soccorso, presso la propria auto in località Piano Provenzana.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I militari hanno raccomandato sempre la massima attenzione e responsabilità nell’avventurarsi fuori dai sentieri tracciati e soprattutto di portare con sé una idonea attrezzatura e sufficiente acqua e provviste per affrontare situazioni inaspettate, o mutazioni improvvise del tempo, come spesso accade in montagna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, nel mirino i "fedeli collaboratori" del clan Santapaola-Ercolano: 21 arresti

  • Via Leopardi, carabinieri scoprono un "buco" che collegava una casa disabitata ad una banca

  • Incidente stradale a Paternò, scontro fra due mezzi pesanti: un morto

  • Il "mistero" dei fuochi d'artificio di Picanello, sparati ogni giorno a mezzanotte

  • "Iddu" e "idda": il terrore di Giarre e Riposto, stroncata dai carabinieri la cupola di La Motta

  • Sgominate bande che rubavano sui tir e nelle case: 13 arresti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento