Catturò rapinatori di turisti, Elefantino d’Argento a Ivan Lombardo

Un ringraziamento è stato espresso anche dal questore Salvatore Longo che ha sottolineato di aver rafforzato il servizio della Squadra Mobile nel percorso tradizionale che i turisti effettuano dall'interno del Porto al centro città

Un Elefantino d’Argento, simbolo della gratitudine della città per un’azione meritoria a favore della collettività e contro la criminalità.
Stamani nel salone Bellini il sindaco Enzo Bianco ha consegnato la statuetta, un “riconoscimento di alto valore simbolico” all’assistente capo della Polizia di Stato Ivan Lombardo che, nei giorni scorsi e fuori dall’orario di servizio, ha catturato in flagranza di reato due coniugi che depredavano le auto dei turisti, impossessandosi della valigie lasciate incustodite all’interno.

Alla cerimonia hanno preso parte il viceprefetto Michela La Jacona, il Questore Salvatore Longo, il vice Questore Aggiunto Giuseppe Fatuzzo, il dirigente della Squadra Mobile Antonio Salvago.

“Si tratta di un piccolo gesto di riconoscimento – ha detto il sindaco Bianco rivolgendosi ad Ivan Lombardo -che la città testimonia nei suoi confronti per la brillante operazione condotta. Spero di aver altre occasioni di consegnare questo riconoscimento anche a semplici cittadini o dipendenti delle amministrazioni dello Stato o Comunale che si rendano protagonisti di azioni particolarmente meritevoli e efficaci per la nostra città”.

Un ringraziamento è stato espresso anche dal questore Salvatore Longo che ha sottolineato di aver rafforzato il servizio della Squadra Mobile nel percorso tradizionale che i turisti effettuano dall’interno del Porto al Centro città e di aver consegnato agli autonoleggi un vademecum per i turisti di best practice per evitare qualsiasi problema di sicurezza.

“ Il turismo è la grande opportunità di Catania, - ha detto ancora il primo cittadino- da cui possiamo avere migliaia di posti di lavoro, ma per avere turismo in città si deve garantire accoglienza e sicurezza: non si può depredare o scippare chi viene in visita da noi. Riuscire a sgominare dei criminali che depredano i turisti assume un valore doppio ed è per questo che ringrazio le Forze dell’Ordine, il Questore, la Squadra Mobile per l’attenzione che stanno dedicando al problema. Chiederò la massima attenzione sulla nostra città. Già il Capo della Polizia, che ho incontrato pochi giorni dopo il mio insediamento, ha inviato trenta uomini ed è in atto un potenziamento delle strutture investigative. Catania ha diritto al maggior impegno possibile ed io, come ex Ministro dell’Interno, mi batterò perché ciò avvenga". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

Torna su
CataniaToday è in caricamento