Amministrative, assessore designato dal M5s si ritira: è indagato

Guido Ciraolo uno degli assessori designati da Giovanni Grasso, candidato del M5s a sindaco di Catania è indagato

E' indagato nell'ambito di un'inchiesta legata alla sua attività di amministratore e consulente di aziende nazionali Guido Ciraolo uno degli assessori designati da Giovanni Grasso, candidato del M5s a sindaco di Catania. Lo rende noto lo stesso Ciraolo, annunciando il suo ritiro dalla carica, senza specificare il reato per cui quattro giorni fa gli è stato notificato un avviso di garanzia, né da quale Procura.

"Con riferimento alla mia attività professionale - afferma Ciraolo - venerdì scorso sono stato raggiunto da una informazione di garanzia per fatti accaduti nel 2011. Pur essendo certo di potere risolvere e chiarire velocemente i fatti di cui all'indagine - aggiunge - ho comunicato a Giovanni Grasso il mio ritiro dalla carica di assessore designato. Non voglio che questa vicenda - spiega Ciraolo - possa venire utilizzata strumentalmente dagli avversari politici e che possa in qualche modo pesare sulla campagna elettorale e, poi, sul governo della città. Il progetto viene prima delle persone e il bene di Catania viene prima di ogni altra cosa".

Sono convinto - conclude Ciraolo - che la città abbia bisogno di un'amministrazione a 5 Stelle per risolvere i suoi annosi problemi e per un vero rilancio"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

Torna su
CataniaToday è in caricamento