Elezioni Paternò: tra gli scrutatori anche parenti di candidati al Consiglio

A Paternò - in attesa delle elezioni amministrative che si svolgeranno il prossimo 6 e 7 maggio - si susseguono le voci in merito alla possibilità che tra gli scrutatori sorteggiati ci siano alcuni parenti di candidati al Consiglio comunale

A Paternò - in attesa delle elezioni amministrative che si svolgeranno il prossimo 6 e 7 maggio - si susseguono le voci in merito alla possibilità che tra gli scrutatori sorteggiati ci siano alcuni parenti di candidati al Consiglio comunale.

Secondo, infatti, la legge, la parentela non potrebbe essere ammessa per gli ascendenti ( nonno e genitore), discendenti (figlio, nipote in linea diretta), parente o affine fino al secondo grado ( fratello, sorella, suocero, genero, nuora, cognato e cognata), coniuge del candidato.

I militari dell'Arma dei carabinieri di Paternò, però, precisano che risulta necessaria una denuncia formale in merito a presunte irregolarità. Il Comune, da canto suo, afferma che a seguito di queste voci diffuse a pochi giorni dal voto, servono indicazioni precise.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento