Elezioni universitarie, 18 e 19 maggio: Antonio Villardita si candida con "Università Popolare"

Il 18 e 19 maggio si voterà in tutte le Università d'Italia per il rinnovo del Consiglio Nazionale degli Studenti (CNSU)

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CataniaToday

Il 18 e 19 maggio si voterà in tutte le Università d'Italia per il rinnovo del Consiglio Nazionale degli Studenti (CNSU). Tale organo ricopre un ruolo di notevole importanza, in quanto unico strumento di connessione diretta tra l'Università e il Ministero dell'Istruzione e della Ricerca (MIUR). Esso formula pareri e proposte al Ministero sui progetti di riordino del sistema universitario predisposti dal Ministro; sui decreti ministeriali, con i quali sono definiti i criteri generali per la disciplina degli ordinamenti didattici dei corsi di studio universitario, nonché quelli sulle modalità e gli strumenti per l'orientamento e la mobilità degli studenti. Può, inoltre, formulare pareri vincolanti su tutte le altre materie che riguardano il mondo universitario.

Iscritto all'Università di Catania, presso il Dipartimento di Giurisprudenza, Antonio Villardita (22 anni), concorrerà - con la lista "Università Popolare" - per ottenere un seggio all'interno del Consiglio. Tra gli obiettivi del ricco programma, Antonio Villardita punta al miglioramento delle Università del Sud Italia, che parta dall'internazionalizzazione delle stesse fino al potenziamento delle collaborazioni tra studenti ed Enti, Aziende e Istituzioni, senza tralasciare lo Sport (adottando un modello simile a quello americano).

"Ho deciso di candidarmi perché ritengo indispensabile, in un momento di profonda crisi ideologica e di valori sul senso della politica universitaria, che gli studenti si attivino, mettendosi al servizio della comunità", dichiara Antonio. "Ci sono ancora giovani studenti che credono nel valore della politica ed è per questo che chiediamo ai nostri colleghi di proporci le loro idee al fine di arricchire ulteriormente il programma da portare avanti. Il CNSU detiene una notevole forza istituzionale: per tale ragione, esortiamo tutti gli studenti, in particolare quelli del nostro Ateneo, a partecipare al voto così da invertire il trend sull'astensionismo. Vogliamo dare un forte segnale - conclude Villardita - e dimostrare che oggi, se vogliamo, possiamo concretamente cambiare il Sud".

Torna su
CataniaToday è in caricamento