Elicottero del 118 precipitato a Mineo, la Procura apre un'inchiesta

La Procura di Caltagirone ha aperto un'inchiesta sull'elicottero del 118 precipitato a Ramacca: in cui è morto il copilota Sergio Torre

La Procura di Caltagirone ha aperto un'inchiesta sull'elicottero del 118 precipitato a Ramacca, in cui è morto il copilota, Sergio Torre, e sono rimasti feriti il pilota, una paziente, e un'anestesista e un infermiere.

L'Agenzia nazionale per la sicurezza del volo (Ansv) informa in una nota di aver avviato l'inchiesta di sicurezza di propria competenza sull'incidente all'elicottero AS365N3 marche I-Dams, durante il volo sanitario tra Caltanissetta e Messina. "Dalle prime informazioni disponibili - spiega l'Ansv - si ha conferma che una delle cinque persone che si trovavano a bordo è deceduta. L'Agenzia ha contestualmente disposto l'invio di un proprio tecnico investigatore sulla scena dell'evento per lo svolgimento di un primo sopralluogo operativo, finalizzato alla raccolta di elementi utili all'attività di indagine".

In merito ai soccorsi, è stato l'elicottero dei vigili del fuoco il primo ad atterrare nell'eliporto dell'ospedale Cannizzaro di Catania dove è stato ricoverato con delle fratture agli arti inferiori il primo dei feriti dello schianto. È l'infermiere Antonio Giuffrida che avrebbe riportato delle fratture alle gambe e contusioni varie. Subito dopo è atterrato un altro elicottero del 118 con un altro ferito a bordo.Nell'ospedale Cannizzaro sono ricoverati in prognosi riservata, ma non in pericolo di vita, per la frattura del femore, il medico anestesista Rita Di Manno, di 54 anni, originaria di Nissoria (Enna), e l'infermiere professionale Antonio Giuffrida, di 52, di Caltanissetta.

All'ospedale Garibaldi di Catania, vigile ma sotto choc, è ricoverato il pilota dell'elicottero del 118, Luca Troia, di 47 anni, originario di Gaggi (Messina), le sue condizioni sono in fase di valutazioni ma non appaiono particolarmente gravi. La quarta persona ferita è una paziente nissena, A. D., che doveva essere trasferita da Caltanissetta a Messina per un'emorragia celebrare come esito di un ictus. È ricoverata con la prognosi riservata al Vittorio Emanuele di Catania.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento