Bronte, avviati i lavori per il ripristino dell'elisuperficie

La strada di accesso verrà illuminata, gli impianti idrico, elettrico ed antincendio saranno realizzati e gli uffici che sono stati vandalizzati saranno sistemati

Il sindaco di Bronte, Graziano Calanna, ha consegnato all’impresa che si è aggiudicata l’appalto i lavori di adeguamento dell’elisuperfice notturna, realizzata dalla città metropolitana di Catania in contrada Sciara Sant’Antonio. Presenti alla consegna dei lavori anche il vice sindaco Gaetano Messina, l’assessore Giuseppe Di Mulo, il responsabile dell’Ufficio tecnico del Comune, ing. Salvatore Caudullo e diversi tecnici comunali.

“Vale la pena ricordare come quando ci siamo insediati – spiega il sindaco Graziano Calanna – questa struttura non era ancora stata consegnata dall’ex Provincia al Comune, non era funzionante ed era già stata vandalizzata. Quando la città metropolitana ha iniziato l’iter per la consegna della struttura era ovvio che pretendessimo che ci venisse assegnata pronta per essere utilizzata. La collaborazione con i funzionari dell’ex Provincia – prosegue - ci ha permesso di trovare un accordo che evita ai cittadini brontesi di sborsare quattrini. Il Comune procede all’adeguamento della pista, ma utilizza il 5 per cento della Tari che ogni anno il Comune di Bronte è tenuto a versare alla città metropolitana di Catania".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“I lavori – spiega il vice sindaco Gaetano Messina - prevedono che la pista venga resa, finalmente, perfettamente funzionante e dotata di tutti i sistemi di sicurezza necessari per svolgere i servizi di protezione civile. L’intera area verrà ripulita dalle erbacce, la strada di accesso verrà illuminata, gli impianti idrico, elettrico ed antincendio saranno realizzati e gli uffici che sono stati vandalizzati saranno sistemati. Grande attenzione – conclude - verrà posta agli impianti necessari alla sicurezza dell’atterraggio e del decollo degli elicotteri”. Il tempo previsto in appalto per la conclusione dei lavori è di 60 giorni. “Realizziamo – conclude l’assessore Di Mulo – un’opera importante per la città e per il territorio, ponendo rimedio ad evidenti errori commessi in passato”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento