Emergenza caldo, il sindaco di Acireale invita alla prudenza

Per le giornate di giovedì 29 giugno e venerdi 30 si consiglia di fare attenzione all'ondata di calore che porterà le temperature a picchi di 37 gradi

Il sindaco Roberto Barbagallo, su segnalazione del dipartimento protezione civile – servizio emergenza – sistema allarme per la prevenzione degli effetti ondate di calore sulla salute, rende noto alla popolazione che per oggi mercoledì 29 giugno e domani venerdì 30 giugno continua l’ondata di calore con temperature che arriveranno ai 37 gradi.

"Si invita pertanto la popolazione -scrive in una nota il sindaco di Acireale -  a evitare l’esposizione al sole dalle ore 12 alle 17 ed eventualmente di indossare abiti chiari in lino e/o cotone; Bere almeno due litri di liquidi al giorno, Attenzionare i bambini, le donne incinte e i disabili soprattutto allettati. Preferire cibi leggeri, consumare molta frutta e verdura, evitare le bevande alcoliche, ridurre l’attività fisica e fare frequenti docce con acqua fresca. Evitare di mettersi in viaggio nelle ore più calde del giorno; Non lasciare bambini e/o persone anziane, chiusi in auto al sole, anche se per pochi minuti. Si raccomanda, a quanti avessero animali in casa, di attenzionare che non gli venga a mancare l’acqua e che abbiano sufficiente ombra dove sostare".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento