Emergenza Covid in una casa di riposo di Bronte, lettera al Prefetto

A lanciare l'allarme è il direttivo del circolo Pd Livio Castiglione di Bronte che, nella lettera spiega come "i responsabili delle strutture rappresentano le difficoltà nel reperire personale medico, infermieristico"

Allarme per la situazione della Casa di riposo San vincenzo de' Paoli di Bronte e in altre strutture simili della cittadina del Catanese. Chiesto l'intervento del Prefetto del capoluogo etneo. I familiari degli ospiti riferiscono che i familiari versano in condizione di "grave criticità, a causa del numero elevato di contagi tra anziani e personale". A lanciare l'allarme è il direttivo del circolo Pd Livio Castiglione di Bronte che, nella lettera spiega come " i responsabili delle strutture rappresentano le difficoltà nel reperire personale medico, infermieristico e sanitario in grado di rispondere alle esigenze di assistenza degli anziani, molti dei quali non autosufficienti o con gravi patologie".

In particolare, nella casa di riposo San Vincenzo De' Paoli, "è rimasta una sola unità infermieristica a occuparsi dei circa 70 ospiti presenti; si sono registrati anche alcuni decessi dovuti alle conseguenze del contagio". Chiesto l'intervento del prefetto "al fine di tutelare e salvaguardare la salute dei residenti nelle strutture, valutando anche l'ipotesi di poter disporre del personale medico dell'esercito".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento