Emergenza Etna, Bianco: "Non è possibile lasciare Sicilia orientale senza voli"

Annunciata una riunione con Sac, Enac ed Enav. Il sindaco aggiunge: "Non comprendo perché, con Fontanarossa, sia stato chiuso anche l'aeroporto di Comiso. E comunque i voli diretti a Catania avrebbero potuto essere dirottati anche su Palermo"

"Non è possibile lasciare un'area come la Sicilia orientale senza voli". Lo ha detto il sindaco di Catania Enzo Bianco commentando la notizia che, a causa dell'emergenza cenere dell'Etna e della conseguente chiusura degli aeroporti di Fontanarossa e di Comiso i voli diretti a Catania sono stati cancellati.

"Francamente - ha detto Bianco - non comprendo perché i voli diretti a Catania non siano stati dirottati subito su Palermo o Lamezia Terme. A volte non ci si rende conto che la Sicilia è un'isola e i collegamenti aerei sono di fondamentale importanza".

"Credo - ha concluso il Sindaco di Catania - che occorra riflettere attentamente sulla questione e ho intenzione di convocare per la prossima settimana una riunione con la Sac, la società che gestisce Fontanarossa, e con Enac ed Enav".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

Torna su
CataniaToday è in caricamento