Emergenza Etna, Bianco: "Non è possibile lasciare Sicilia orientale senza voli"

Annunciata una riunione con Sac, Enac ed Enav. Il sindaco aggiunge: "Non comprendo perché, con Fontanarossa, sia stato chiuso anche l'aeroporto di Comiso. E comunque i voli diretti a Catania avrebbero potuto essere dirottati anche su Palermo"

"Non è possibile lasciare un'area come la Sicilia orientale senza voli". Lo ha detto il sindaco di Catania Enzo Bianco commentando la notizia che, a causa dell'emergenza cenere dell'Etna e della conseguente chiusura degli aeroporti di Fontanarossa e di Comiso i voli diretti a Catania sono stati cancellati.

"Francamente - ha detto Bianco - non comprendo perché i voli diretti a Catania non siano stati dirottati subito su Palermo o Lamezia Terme. A volte non ci si rende conto che la Sicilia è un'isola e i collegamenti aerei sono di fondamentale importanza".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Credo - ha concluso il Sindaco di Catania - che occorra riflettere attentamente sulla questione e ho intenzione di convocare per la prossima settimana una riunione con la Sac, la società che gestisce Fontanarossa, e con Enac ed Enav".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente stradale al viale Mediterraneo, a perdere la vita un motociclista di 39 anni

  • Operazione "Malupassu", gli imprenditori denunciano e i boss finiscono in manette

  • Incidente lungo il viale Mediterraneo: perde la vita un motociclista

  • Traffico di rifiuti, corruzione e concorso esterno in associazione mafiosa: nel mirino la “Sicula Trasporti”

  • Spaccio di cocaina, in manette vigile urbano che girava in "Porsche"

  • Svaligiano casa dei futuri sposi: denunciati i vicini

Torna su
CataniaToday è in caricamento