Emergenza freddo, Pogliese ringrazia i volontari della Croce Rossa

Un servizio aggiuntivo a quello ordinario delle strutture in convenzione con il Comune che invece continueranno a garantire posti letto per i senza tetto

“Il vostro impegno silente e laborioso per i più bisognosi della città, i senza fissa dimora a cui avete dato accoglienza in questi giorni di freddo intenso, sono un esempio per quanti vivono a Catania. A nome di tutti e di ciascun cittadino catanese vi ringrazio di cuore per il vostro ammirevole sacrificio verso il prossimo”.

Lo ha detto il sindaco Salvo Pogliese recandosi in piazza della repubblica, luogo di allestimento della tensostruttura, dove ha incontrato i vertici provinciali e alcuni volontari della Croce Rossa, che proprio oggi hanno smontato la grande tenda capace di contenere 50 posti letto e che nel periodo delle eccezionali condizioni climatiche, dal 5 al 12 gennaio dalle ore 19 alle 8 del mattino, hanno ospitato e dato assistenza complessivamente a oltre trecento senza tetto bisognosi di riapro.

Un servizio aggiuntivo a quello ordinario delle strutture in convenzione con il Comune che invece continueranno a garantire posti letto per i senza tetto: il dormitorio “Il Faro” sito in via Stazzone; la Locanda del Samaritano 8 presso il dormitorio femminile di Via Monte Vergine e gli altri strutture attive con il supporto della Caritas e della Comunità di Sant’Egidio:.

“Il mio ringraziamento e la mia pubblica gratitudine -ha aggiunto il sindaco Pogliese- si estendono a quanti hanno svolto attività suppletive per sostenere i più disagiati, in un momento particolarmente difficile per le basse temperature e le avverse condizioni atmosferiche, garantendo un posto letto a tutti. Un servizio che si è rivelato efficace grazie anche al supporto dei volontari del cosiddetto “presidio leggero” e al coordinamento dell’assessorato ai servizi sociali retto da Giuseppe Lombardo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Covid, nuova ordinanza regionale: ecco le restrizioni

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento