Energia, 3Sun prende parte al progetto di Enel e Enea per sperimentare nuove tecnologie

Un filone di ricerca specifico riguarderà l'ottimizzazione di soluzioni per produrre energia elettrica sfruttando il moto ondoso del mare, mentre un focus particolare sarà dato al fotovoltaico di nuova generazione. In questo filone rientra proprio la 3Sun, impegnata con Enel

La 3Sun di Catania è impegnata in un progetto con Enel, progetto che coinvolge anche Enea ed il Centro di ricerche di Portici, in provincia di Napoli. L'iniziativa congiunta rientra nel protocollo d'intesa, firmato da Enel ed Enea, per innovare nel settore delle tecnologie di generazione, in particolare quelle che provengono da fonti rinnovabili. L'accordo prevede una collaborazione nelle tecnologie per l'impiego di combustibili alternativi negli impianti tradizionali, come biomasse e residui vegetali, oltrechè nello sviluppo di tecnologie per l'ambiente, il clima e per aumentare la flessibilità di utilizzo delle centrali tradizionali.

Un filone di ricerca specifico riguarderà l'ottimizzazione di soluzioni per produrre energia elettrica sfruttando il moto ondoso del mare, mentre un focus particolare sarà dato al fotovoltaico di nuova generazione. Ed è in questo filone che rientra l'impegno della 3Sun con Enel.

Su questi filoni di ricerca - spiega una nota - sono stati costituiti due gruppi di lavoro misti Enel-Enea, con l'obiettivo di definire entro sei mesi un piano di lavoro congiunto dettagliato sui temi d'interesse reciproco. A valle di questa prima fase esplorativa, si passerà ad una seconda fase attuativa delle attività di reciproco interesse.

"Lo sviluppo di tecnologie innovative in campo energetico è fondamentale per centrare gli obiettivi europei di riduzione delle emissioni e gli obiettivi condivisi a livello europeo per il 2020. Ma è anche una chiave di volta per lo sviluppo, la crescita e la competitività delle aziende del settore con particolare riferimento ai mercati internazionali" ha dichiarato il commissario dell'Enea, Federico Testa. "Questa duplice chiave di lettura ben si applica all'intesa che vede alleate un player di eccellenza mondiale quale è Enel con Enea che ha nel suo Dna la ricerca nel settore dell'energia ed è riconosciuta come eccellenza nell'innovazione tecnologica a livello internazionale".

Per poter innovare oggi, ha sottolineato Ernesto Ciorra, direttore Funzione Innovazione e Sostenibilità di Enel, "è necessario abbracciare ciò che viene sviluppato al di fuori del perimetro aziendale e stringere alleanze strategiche, unendosi ad eccellenze italiane e internazionali e creando un network che rafforzi sinergie e punti di forza distintivi". "Con questo accordo - ha concluso Corra - Enel punta a consolidare e rafforzare la strategia di business del Gruppo, da sempre rivolta all'efficienza del parco impianti di generazione e alle fonti rinnovabili".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Covid, nuova ordinanza regionale: ecco le restrizioni

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

  • Le misure restrittive fino al 31 gennaio per le "zone rosse" della provincia etnea

Torna su
CataniaToday è in caricamento