Controlli in via Testulla, due denunce per furto di acqua ed elettricità

Nonostante la fornitura fosse cessata da tempo, i contatori erano attivi e manomessi, segnando un consumo di energia irrisorio

Polizia e tecnici di Enel e della Sidra hanno effettuato dei controlli in via Testulla, per scovare eventuali allacci abusivi alla rete elettrica e idrica. Alla fine due persone si sono beccate una denucia, per furto di acqua ed elettricità. L'Enel ha riscontrato in entrambi i casi che, nonostante la fornitura fosse cessata già da diverso tempo, i contatori erano attivi e manomessi, segnando un consumo di energia pari al – 99,50 per cento: uno stratagemma che consentiva di eludere le verifiche tecniche dell’azienda.

I tecnici della Sidra, che in un precedente controllo a carico di uno dei denunciati avevano provveduto a rimuovere il contatore e a sigillare la tubatura in ingresso, hanno accertato che, dopo aver rimosso i sigilli, era stato effettuato un allaccio diretto dalla rete idrica alla tubazione dell’appartamento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

Torna su
CataniaToday è in caricamento