Era ricercato dal 2015 per una rapina: preso alla villa Bellini

Il giovane, è stato notato dall’equipaggio di una “gazzella” mentre si aggirava con fare sospetto nei pressi di uno degli ingressi di Villa Bellini

I carabinieri di Catania hanno arrestato il 26enne romeno Adrian Gheorghe Timofte, senza fissa dimora, in esecuzione di un ordine per la carcerazione emesso dal Tribunale di Pescara.

Il giovane, è stato notato dall’equipaggio di una “gazzella” mentre si aggirava con fare sospetto nei pressi di uno degli ingressi di Villa Bellini. I militari lo hanno fermato e, dopo un breve accertamento tramite la centrale operativa di piazza Verga, lo hanno ammanettato poiché destinatario di condanna a mesi 4 e giorni 23 di reclusione in quanto riconosciuto colpevole dai giudici di furto aggravato in concorso, reato commesso il 21 maggio 2014 a Montesilvano (PE). L’arrestato, assolte le formalità di rito, è stato associato al carcere di Catania Piazza Lanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento