Erba in macchina e a casa: arrestati conviventi spacciatori

Centro grammi in macchina e altri 500 a casa. I carabinieri hanno anche trovato bilancini di precisione e strumenti per il confezionamento

I Carabinieri della Compagnia di Acireale hanno arrestato nella flagranza il 22enne Jonathan Maggiore e la coetanea Jessica Ignoti, entrambi di San Gregorio di Catania, poiché ritenuti responsabili del concorso in detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti.

È stata una pattuglia del Nucleo Radiomobile ad imporre l’alt ieri sera alla Lancia Y condotta dall’uomo, mentre percorreva la via Santa Maria La Stella nell’omonima frazione del comune di Aci Sant’Antonio. I militari, percependo l’eccessivo nervosismo dei fermati, hanno approfondito il controllo perquisendo l’abitacolo dell’autovettura dov’erano occultati circa 100 grammi di marijuana conservati dentro una busta di plastica.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Estendendo la perquisizione nell’abitazione della coppia, i carabinieri hanno inoltre trovato altri 500 grammi di erba, dei bilancini elettronici di precisione nonché del materiale, comunemente utilizzati dagli spacciatori per preparare le dosi. La droga è stata sequestrata, mentre gli arrestati, assolte le formalità di rito, sono stati associati alcarcere di Catania Piazza Lanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento