Cronaca

Il risveglio dell'Etna, colata lavica verso la desertica Valle del Bove

Una colata lavica alimentata alla base del nuovo cratere di sud-est si dirige verso la desertica Valle del Bove, un'area molto vasta lontana dai centri abitati e degli insediamenti turistici. Fontanarossa pienamente operativo: sono chiusingli spazi aerei uno e due

L'Etna si è risvegliato. Da ieri è in corso una nuova attività eruttiva del vulcano dal nuovo cratere di sud est. Una colata lavica, inoltre, alimentata alla base del nuovo cratere di sud-est si dirige verso la desertica Valle del Bove, un'area molto vasta lontana dai centri abitati e degli insediamenti turistici.

La colata al momento ha percorso alcuni chilometri. "L'attività esplosiva sta avvenendo da tre bocche all'interno del cratere.

L'accumulo di materiale piroclastico di ricaduta intorno al cratere - rende noto l'INGV di Catania -ha portato alla crescita del cono soprattutto nel suo settore orientale, riempendo parzialmente le fenditure formatesi sull'alto fianco nord-orientale del cono durante gli episodi eruttivi di fine dicembre 2013 e gennaio-marzo 2014".

GUARDA IL VIDEO

Intanto all'aeroporto Bellini di Catania Fontanarossa, pienamente operativo, sono chiusi da ieri gli spazi aerei uno e due con 8 voli dirottati ed uno cancellato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il risveglio dell'Etna, colata lavica verso la desertica Valle del Bove

CataniaToday è in caricamento