rotate-mobile
Cronaca

Ritorna l'esercitazione anti-sommergibile "Dynamic Manta"

L'esercitazione, che si svolge dal 2013, ha lo scopo di istituire un coordinamento tra forze armate appartenenti a paesi diversi e operanti in un contesto multi-minaccia. Inoltre, permette alla Nato di valutare e sviluppare nuove tattiche belliche anti-sommergibile

Ritorna l'esercitazione marittima "Dynamic Manta", pianificata annualmente dal 2013 per testare l'efficienza dei sistemi difensivi anti-sommerigibile della Nato. Non è un caso che, fino a qualche giorno fa, le navi da guerra siano state "avvistate" in banchina al porto di Catania, scelto come approdo per le operazioni preliminari e conclusive dei mezzi nautici coinvolti nel piano di addestramento. I rumori dei sonar sono nettamente udibili anche sott'acqua per decine di miglia.

Lo scopo dell'esercitazione

Dynamic Manta, che non e' legata all'attuale situazione nell'Europa dell'Est, interesserà tutta la costa orientale della Sicilia. Mediante la presenza di scenari addestrativi a difficoltà crescente, che vanno dalla bassa all'elevata complessità, l'esercitazione ha lo scopo di istituire un coordinamento tra forze armate appartenenti a paesi diversi e operanti in un contesto multi-minaccia. Inoltre, permette alla Nato di valutare e sviluppare nuove tattiche anti-sommergibile.

I mezzi militari impiegati e le basi coinvolte

Quest'anno quattro sommergibili provenienti da Francia, Grecia, Italia, e Stati Uniti, sotto il controllo del Comando Sommergibili della Nato, si addestreranno insieme a undici navi provenienti da Canada, Francia, Grecia, Italia, Spagna, Turchia e Stati Uniti. Partecipano anche otto aerei specializzati nel pattugliamento marittimo ed otto elicotteri, coordinati dal "Nato Maritime Air Command". Il comando delle operazioni è affidato al contrammiraglio Mauro Panebianco, comandante del Secondo Gruppo navale permanente della Nato. La Marina Militare ha preso parte all'esercitazione con la fregata Margottini, che e' anche "flagship" della Snmg2, la fregata Carabiniere, il sommergibile Salvatore Todaro e gli elicotteri del III Gruppo Elicotteri di base nella Stazione Elicotteri di Catania (Maristaeli Catania). Garantito anche il supporto logistico della base navale di Augusta e della base aerea dell'Aeronautica militare di Sigonella, a Catania.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ritorna l'esercitazione anti-sommergibile "Dynamic Manta"

CataniaToday è in caricamento