Medico aggredito al Vittorio, Polverini:" L'esercito negli ospedali"

Dopo la vile aggressione Renata Polverini di Forza Italia ha presentato un'interrogazione parlamentare chiedendo di estendere il principio del piano "Strade Sicure" anche ai pronto soccorso

Ha chiesto di estendere il principio "Strade Sicure" anche ai pronto soccorso degli ospedali, Renata Polverini, che con un'interrogazione parlamentare rivolta ai ministri della difesa, della salute e dell'interno. Dopo la vile aggressione ad un medico all'interno del Vittorio Emanuele, secondo la parlamentare sarebbe necessario portare l'esercito nelle strutture sanitarie di tutta Italia, per tutelare il personale medico e paramedico.

"Impiegare risorse dell'esercito in operazioni di vigilanza all'interno dei pronto soccorso più a rischio - sostiene l'esponente di Forza Italia - potrebbe rappresentare un adeguato deterrente, nonché garantire tranquillità lavorativa agli operatori sanitari che continuano a svolgere i propri compiti nel terrore di poter essere aggrediti"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

Torna su
CataniaToday è in caricamento