Cronaca

Esplosione in via Garibaldi, "condizioni in stato evolutivo" per i vigili del fuoco feriti

Lo afferma il direttore del reparto rianimazione, Sergio Pintaudi, in un bollettino medico diffuso dal nosocomio dove si trovano ricoverati Giuseppe Cannavò e Marcello Tavormina

L'evento traumatico subìto ieri dai due vigili del fuoco di Catania ricoverati nell'ospedale Garibaldi "ha determinato in tutti dei traumatismi che si diversificano per sede ed intensità", e "le condizioni cliniche sono in atto in stato evolutivo e pertanto la prognosi rimane riservata". Lo afferma il direttore del reparto rianimazione, Sergio Pintaudi, in un bollettino medico diffuso dal nosocomio.

Cannavò è attualmente "sottoposto a sedazione neurologica e ventilazione meccanica sia per l'entità delle lesioni polmonari subite sia per la protezione d'organo che necessita di una ventilazione controllata e di manovre terapeutiche endoscopiche".

Per Tavormina si "stanno operando un approfondimento della diagnostica clinica e strumentale necessaria al fine di stabilire la possibilità di ulteriori interventi medici ed eventuali trattamenti chirurgici".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esplosione in via Garibaldi, "condizioni in stato evolutivo" per i vigili del fuoco feriti

CataniaToday è in caricamento