rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022

E' in condizioni critiche il 14enne ferito nello scoppio di un deposito di fuochi d'artificio

E' stato sottoposto ad una operazione, che ha coinvolto anche oculisti e ortopedici oltre agli anestesisti. Sono intervenuti anche neurochirurghi e chirurghi plastici, con riferimento ai danni riportati alle braccia, al volto e alla testa

Il 14enne gravemente ferito ieri pomeriggio nell’esplosione avvenuta a Ispica in un deposito di fuochi d'artificio in disuso, è ricoverato in terapia intensiva nell’unità operativa di Anestesia e Rianimazione dell’ospedale Cannizzaro di Catania. E' stato trasferito qui dopo gli accertamenti eseguiti al Trauma Center e dopo il complesso intervento chirurgico necessario al trattamento delle lesioni causate dallo scoppio.

L’operazione, che ha coinvolto anche oculisti e ortopedici oltre agli anestesisti, ha visto in particolare intervenire congiuntamente neurochirurghi e chirurghi plastici, con riferimento ai danni riportati alle braccia, al volto e alla testa. Il minore è in prognosi riservata, le sue condizioni restano critiche. Ieri pomeriggio stava giocando in compagnia di un altro ragazzo all'interno della struttura dismessa da tempo. Hanno accumulato residui di polvere pirica e poi hanno appiccato il fuoco, generando un violento scoppio. Dopo l'esplosione sarebbero comunque riusciti a raggiungere un posto da cui chiedere aiuto, per poi giungere in elisoccorso a Catania. La fabbrica era dismessa da circa nove anni: già nel 2013 si era verificato un episodio simile con un'altra esplosione di materiale pirotecnico.

Sullo stesso argomento

Video popolari

E' in condizioni critiche il 14enne ferito nello scoppio di un deposito di fuochi d'artificio

CataniaToday è in caricamento