Esplosione in via Garibaldi, Zuccaro: "Inchiesta vaglierà ogni ipotesi"

"Stiamo valutando il capo di imputazione che potrebbe essere quello di disastro colposo o altro, e' ancora presto", spiega il procuratore Carmelo Zuccaro, "valuteremo domani quando avremo un quadro completo sulla base degli elementi raccolti. Non escludiamo alcuna ipotesi"

foto Ansa

La procura di Catania ha aperto un'inchiesta sulla tragica esplosione che ha provocato questa sera la morte di due vigili del fuoco, Giorgio Grammatico di Trapani e Dario Ampiamonte di Catania, e del proprietario di una piccola officina per bici, Giuseppe Longo. Due i feriti per trauma cranico e polmonare.

"Stiamo valutando il capo di imputazione che potrebbe essere quello di disastro colposo o altro, e' ancora presto", spiega il procuratore Carmelo Zuccaro, "valuteremo domani quando avremo un quadro completo sulla base degli elementi raccolti. Non escludiamo alcuna ipotesi".

Il questore Alberto Francini parla di "tragedia" e aggiunge: "Stiamo cercando di ricostruire cio' che e' avvenuto con il lavoro della Squadra mobile e della Scientifica. Ancora e' presto per dare una spiegazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

Torna su
CataniaToday è in caricamento