menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Espulso algerino, su Facebook istigava al terrorismo contro i cristiani

Il cittadino algerino, irregolare sul territorio nazionale, era stato denunciato all'Autorità giudiziaria dalla Digos di Catania per "istigazione a commettere delitti di terrorismo"

Un cittadino algerino 32enne,Melaie Mane Melal  è stato espulso dal territorio nazionale per motivi di sicurezza nazionale. Lo comunicano il Viminale e la Digos di Catania. Con quella di oggi sono 86 le espulsioni eseguite con accompagnamento nel proprio Paese, nel corso del 2017 e 218 quelle eseguite dal 1° gennaio 2015 ad oggi, riguardanti soggetti gravitanti in ambienti dell'estremismo religioso.

Il cittadino algerino, irregolare sul territorio nazionale, era stato denunciato all'Autorità Giudiziaria dalla Digos di Catania per "istigazione a commettere delitti di terrorismo" dopo aver pubblicato, sul proprio profilo facebook un link, titolato “Spunta la mappa dello sterminio: così la jihad elimina i cristiani” (commentandolo con una frase di consenso) che, tramite un’analisi trasversale di alcuni siti web, è risultato essere collegato a diversi articoli diffusi su fonti aperte relativi alle persecuzioni poste in essere nei confronti delle comunità cristiane in Medio Oriente da parte delle milizie jiahadiste.

Lo scorso 19 giugno era stato rintracciato a Milano,  poi trattenuto presso il Centro per Rimpatri di Torino e, il giorno seguente e arrestato per aver incendiato delle suppellettili all'interno della citata struttura.

Per questi motivi il cittadino algerino è stato rimpatriato per motivi di sicurezza nazionale, con accompagnamento nel proprio Paese, con un volo decollato dalla frontiera aerea di Roma Fiumicino e diretto in Algeria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Probiotici: cosa sono e perchè fanno bene

social

Covid-19 e meteo: come le temperature agiscono sul virus

Sicurezza

Bonus antifurto 2021: i requisiti per richiederlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento