Cronaca

Estorsione con metodo mafioso, ricercato catanese arrestato ad Aprilia

L'uomo, vicino al clan Pillera-Puntina si nascondeva da qualche mese insieme alla compagna pluripregiudicata

Un ricercato catanese di 60 anni, Santo D'Agata, considerato vicino clan Pillera-Puntina al  è stato trovato e arrestato dagli uomini della squadra mobile di Latina. L'uomo dovrà espiare la pena di 5 anni di reclusione per il reato di estorsione continuata aggravata dal metodo mafioso, commesso a Roma nel periodo da giugno ad agosto 2006.

Dopo la condanna D'Agata si era allontanato e da mesi risultava quindi ricercato. Gli approfondimenti investigativi sul suo conto, tuttora ufficialmente residente a Catania, hanno consentito di accertare, grazie anche al contributo fornito dalla Squadra Mobile etnea, che il ricercato, nonostante avesse fatto perdere le proprie tracce fornendo in passato indirizzi non corrispondenti alle sue effettive dimore, recentemente si era stabilito in un’abitazione di Aprilia insieme alla sua compagna, anche lei pluripregiudicata.

Dopo le formalità di rito, l’uomo arrestato è stato rinchiuso nel carcere di Latina a disposizione dell'autorità giudiziaria.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Estorsione con metodo mafioso, ricercato catanese arrestato ad Aprilia

CataniaToday è in caricamento