Arrestato un affiliato al clan Santapaola: chiedeva il pizzo a Mascalucia

Nel mirino un commerciante di generi alimentari del paese etneo, costretto a pagare 300 euro al mese

Nel pomeriggio dell’8 luglio scorso, la polizia ha trasferito in carcere il 32enne Fabio Cantone, pregiudicato, già detenuto per altra causa presso il carcere di “Bicocca”. E' stato ritenuto responsabile, in concorso con Alessandro Bonanno, di estorsione aggravata, con l’aggravante di aver fatto parte del clan Santapaola - Ercolano.

La “squadra antiracket” ha riscontrato le dichiarazioni rese da un collaboratore di giustizia su un giro di estorsioni a Mascalucia. In particolare, le indagini hanno accertato come fosse riscosso sistematicamente il pizzo da un commerciante di generi alimentari, costretto al pagamento di 300 euro mensili, somma poi ridotta a 200 euro, a titolo di protezione, sin dal giugno 2009: due mesi dopo aver avviato la propria attività commerciale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

Torna su
CataniaToday è in caricamento