Estorsione, operazione nell'Ennese: arrestati vicini al boss Seminara

Gli arrestati vengono indicati come vicini al boss della Sicilia orientale Salvatore Seminara, scarcerato nel 2013 per scadenza dei termini di custodia, al vertice della famiglia mafiosa di Caltagirone

Tre persone sono state arrestate dalla polizia di Stato, a conclusione di una indagine coordinata dalla Dda di Caltanissetta e svolta dalla Squadra Mobile di Enna, con l'accusa di associazione a delinquere di stampo mafioso e tentata estorsione ai danni un imprenditore di Aidone, titolare di una ditta edile. Gli arrestati vengono indicati come vicini al boss della Sicilia orientale Salvatore Seminara, scarcerato nel 2013 per scadenza dei termini di custodia, al vertice della famiglia mafiosa di Caltagirone. I tre, tutti di Aidone, sarebbero strettamente legati anche alla famiglia di Raddusa, controllata comunque dallo stesso Seminara. Dalle indagini è emerso inoltre che uno degli arrestati sarebbe stato in grado di esercitare significative influenze sul comune di Aidone, in particolare, nella gestione della raccolta dei rifiuti e del taglio degli alberi correlati al decoro urbano, nonché nell'organizzazione di iniziative di intrattenimento a favore di un'attività commerciale. I dettagli dell'operazione verranno illustrati nel corso di una conferenza stampa che si terrà alle ore 10 presso la sala riunioni della Questura di Enna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento