Etna, aperti impianti a Piano Provenzana: protesta per gli aumenti

Lo rende noto la Star, società unica di gestione degli impianti. Nel post su Facebook monta la protesta degli utenti

Dopo la 'bufera' dell'inchiesta Aetna e l'arrivo delle prime tormente invernali, sull'Etna è arrivata la tanta attesa neve e la stagione dello sci da discesa può cominciare.

Lo rende noto la Star, società unica di gestione degli impianti. Su Facebook la società ha pubblicato un post: "Buonasera, vi comunichiamo che da domani inizierà ufficialmente la stagione sciistica. Con la neve caduta in questi due giorni è possibile l'apertura degli impianti seggiovia Pouchoz e sciovia Coccinelle. Vi aspettiamo".

A seguire, tra i commenti, la protesta degli utenti per i prezzi ritenuti da molti eccessivamente cari rispetto agli anni precedenti ed alla media delle tariffe nazionali.

"Abbassate i prezzi,il tapis rulan a 10 euro... Pagare 35 euro per quello che c’è è troppo!" scrive uno sciatore, che compara l'offerta nostrana con le tariffe nazionali. "Dal 7 gennaio - prosegue per tutto il mese i bimbi fino a 12 anni non pagano hotel e skipass in 22 strutture convenzionate. E oltre tutto pagano una fesseria per le lezioni di sci in collettive". "In questo momento - gli fa eco un'altra amante dello sci - a Livigno per 37 piste (Etna Nord ne ha solo 4) il costo é 35 euro con possibilità di fare anche tariffa oraria o mezza giornata. Stesso prezzo per servizi che non possono neanche paragonarsi. Ripeto, è una vergogna!". Chi non vorrà usufruire della tariffe in vigore, può comunque praticare alte discipline invernali non legate agli impianti di risalita, quali lo sci escursionismo, lo sci alpinismo ed il fondo. Attualmente non sono ancora state battute le piste (gratuite) di piano Vetore.

Potrebbe interessarti

  • Gelato: i gusti che fanno ingrassare meno

  • Smartphone Huawei: cosa cambia dal 19 agosto

  • Come far durare la tinta per capelli anche in estate

  • Piante grasse: cinque benefici per la salute

I più letti della settimana

  • Trovato morto Marco Avolio, era tra gli storici gioiellieri di Catania

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, un morto e tre feriti

  • Giuseppe Guglielmino, il "re Mida" dei Cappello: confiscato tesoro da 12 milioni

  • Incidente stradale a Sant'Agata Li Battiati, auto perde il controllo e si ribalta

  • Un tumore al cervello gigante rimosso ad una bimba di otto anni

  • Aeroporto, abbandonano bambino in auto sotto il sole: salvato da un poliziotto

Torna su
CataniaToday è in caricamento