Etna, riprende l'attività stromboliana

Le esplosioni, di moderata entità, sono prodotte da una bocca posta all'interno del cono vulcanico e superano di pochi metri l'orlo craterico. Tremore vulcanico nella norma

Una nuova attività stromboliana a carattere intermittente è in corso da questa notte presso il Nuovo Cratere di Sud Est. Le esplosioni, di moderata entità, sono prodotte da una bocca posta all’interno del cono vulcanico e superano di pochi metri l’orlo craterico.

L’intensità dei lanci di materiale piroclastico è progressivamente aumentata, ma al momento non si registrano variazioni di rilievo nell’ampiezza del tremore vulcanico rilevata dai sismografi dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia di Catania, che si mantiene nella norma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento