Domenica, 1 Agosto 2021
Cronaca

Etna, incremento dell'attività stromboliana dal cratere Sud-Est

E' quanto segnalato dall'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia-osservatorio etneo (Ingv-Oe) di Catania. L'ampiezza media del tremore vulcanico ha raggiunto l'intervallo dei valori alti

foto archivio

Un incremento dell'intensità e della frequenza dell'attività stromboliana al cratere di Sud-Est dell'Etna, che produce discontinua emissione di cenere che si disperde in area sommitale, è segnalata dall'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia-osservatorio etneo (Ingv-Oe) di Catania. L'ampiezza media del tremore vulcanico ha raggiunto l'intervallo dei valori alti e, allo stato attuale, il parametro mostra ancora tendenza ad aumentare. Il centroide delle sorgenti del tremore vulcanico è localizzato nell'area del cratere di Sud-Est ad una elevazione di 2.900-3.000 metri sul livello del mare. Anche l'attività infrasonica si è intensificata e mostra una chiara tendenza ad incrementare, sia nel tasso di accadimento che nell'energia degli eventi che sono localizzati nel cratere di Sud Est.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Etna, incremento dell'attività stromboliana dal cratere Sud-Est

CataniaToday è in caricamento