Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

Cenere vulcanica, Cia: "Produzioni danneggiate: florovivaismo molto colpito"

A soffrire sono le aziende specializzate nella coltivazione di piante e fiori. Questi ultimi sono completamente ricoperti da una patina nera che soffoca le piante e ne deprezza il valore

Con la nuova eruzione dell'Etna proseguono i disagi per il settore agricolo e del florovivaismo. A darne notizia è il presidente della Cia Sicilia Orientale, Giuseppe Di Silvestro: “Una nuova nuvola di cenere vulcanica si è abbattuta stamani su tutto il versante ionico della Sicilia. Sono centinaia gli ettari coperti da una coltre di polvere nera che ha irrimediabilmente
danneggiato le produzioni. Le più colpite sono: i viviai con le piante e i fiori completamente ricoperti da una patina nera che soffoca le piante e ne deprezza il valore; gli agrumeti con notevoli effetti abrasivi determinando difficoltà di raccolta e deprezzamento del prodotto; gli ortaggi di cui presto si vedranno i danni".

"L’evento ha una notevole vastità sia come territorio colpito, che come numero di aziende. In particolare sono state danneggiate le produzioni. Siamo alla conta dei danni”, ha concluso l'esponente della Cia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cenere vulcanica, Cia: "Produzioni danneggiate: florovivaismo molto colpito"

CataniaToday è in caricamento