menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cenere dell'Etna, Coldiretti chiede norme celeri e ristori per i danni subiti

"Oltre un mese di spettacolari eruzioni dell'Etna hanno riversato cenere e lapilli nelle campagne dove sono state danneggiati vivai di piante e fiori, ortaggi così come gli agrumi graffiati dalla potenza della sabbia", dice l'associazione di categoria

"Oltre un mese di spettacolari eruzioni dell'Etna hanno riversato cenere e lapilli nelle campagne dove sono state danneggiati vivai di piante e fiori, ortaggi così come gli agrumi graffiati dalla potenza della sabbia". Lo afferma Coldiretti che rileva come di "fronte dei fenomeni sia ormai indispensabile in Sicilia l'istituzione di una vera comunità etnea che preveda norme ad hoc per chi è costretto a subire ormai periodicamente i danni della cenere".

"Ai danni alle coltivazioni - sottolinea Coldiretti - si aggiungono i disagi per chi è costretto alla pulizia straordinaria delle canalette di scolo, o alle pulizia delle strade rurali, in molte zone la terra è stata sommersa da una coltre nera. Per pulire le strutture e le coltivazioni - spiega Coldiretti - serve tempo, acqua e quindi l'impiego massiccio di manodopera. Siamo di fronte a dei cambiamenti anche del vulcano e quindi bisogna avviare anche un nuovo sistema di interventi che salvaguardi anche gli imprenditori agricoli con norme celeri e ad hoc".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Spostamenti tra Regioni - Cos'è e come ottenere il 'certificato verde'

Salute

Ospedale Garibaldi Nesima, nuovi microscopi per l'oftalmologia

Sicurezza

Pulizie di casa - Proprietà e benefici dell'aceto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento