Etna nord, controlli ed ispezioni in aziende vitivinicole

Nel corso dei controlli i carabinieri di Randazzo hanno rilevato numerose irregolarità nella conservazione dei prodotti vinari

Controlli ed ispezioni per le aziende vitivinicole dell'Etna, in particolare per quelle collocate nei comuni di Randazzo e Castiglione di Sicilia, aree comprese nel consorzio Vini Etna Doc

I carabinieri  di Randazzo, insieme quelli del nucleo antisofisticazione e sanità, nucleo operativo ecologico e l' ispettorato del lavoro di Catania, d’intesa con l’ispettorato provinciale, hanno eseguito  controlli mirati per  prevenire e reprimere irregolarità in materia di sicurezza sanitaria ed alimentare, sicurezza del lavoro e salubrità dell’ambiente.

Nel corso delle ispezioni sono state trovate numerose irregolarità tra cui: detenzione di 200 litri circa di mosto concentrato e 300 litri circa di zucchero d’uva in forma liquida, sottoposti a sequestro amministrativo; stoccaggio di prodotti vinari in silos privi di etichettatura, in violazione degli obblighi documentali prescritti per il settore vitivinicolo; utilizzo di  locale per il deposito di prodotti vinari in assenza di autorizzazione sanitaria; uso di acqua non potabile nel processo di pulizia e sanificazione industriale, con sospensione immediata dell’attività produttiva a tempo indeterminato fino a regolarizzazione avvenuta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

Torna su
CataniaToday è in caricamento