Etna, debole ripresa dell'attività esplosiva dal cratere di Sud Est

L'eruzione più recente dell'Etna, generata da una fenditura apertasi nel cratere si Nord Est, ha avuto inizio il 9 agosto 2014 e si è conclusa durante la giornata del 15 agosto 2014. Al momento l'attività del cono non desta preoccupazioni ed il fenomeno è costantemente monitorato dall'Ingv di Catania.

E' ripresa nuovamente, in maniera debole e intermittente, l'attività esplosiva del cratere di Sud Est, protagonista di numerosi eventi eruttivi nel corso degli ultimi mesi. L'eruzione più recente dell'Etna, generata da una fenditura apertasi nel cratere si Nord Est, ha avuto inizio il 9 agosto 2014 e si è conclusa durante la giornata del 15 agosto 2014, quando l'attività esplosiva è cessata, mentre l'emissione di lava è progressivamente diminuita per esaurirsi nella notte fra il 15 e il 16 agosto. Al momento l'attività del cono non desta preoccupazioni ed il fenomeno è costantemente monitorato dall'Ingv di Catania.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

Torna su
CataniaToday è in caricamento