Cronaca

Etna, diminuisce l'intensità dell'eruzione: rallenta la colata in valle del Bove

Durante le ultime 24 ore si è osservato una graduale ma decisa diminuzione dell'attività eruttiva. Nella notte, la rete di telecamere di sorveglianza dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia di Catania ha registrato solo sporadiche e piccole esplosioni stromboliane

Dopo una settimana di continua attività sembra essersi avviata a conclusione l'ultima eruzione dell'Etna, caratterizzata da una moderata emissione di cenere e lapilli e da un lungo braccio di lava fuoriuscito da una fenditura alla base del nuovo cratere di Sud Est.

Durante le ultime 24 ore si è osservato una graduale ma decisa diminuzione dell'attività eruttiva. Nella notte, la rete di telecamere di sorveglianza dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia di Catania ha registrato solo sporadiche e piccole esplosioni stromboliane e nelle ultime ore non si osservano anomalie significative nelle immagini delle telecamere termiche installate sulla Montagnola e a Monte Cagliato. E' ancora debolmente alimentata la colata lavica che esce da due bocche effusive alla base orientale del cono del conetto di Sud Est.

Il flusso attivo si è arrestato a metà dell'altezza della parete occidentale della Valle del Bove. L'ampiezza media del tremore vulcanico nelle ultime 24 ore è ulteriormente diminuita, anche se resta tuttora leggermente elevata rispetto ai valori normali.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Etna, diminuisce l'intensità dell'eruzione: rallenta la colata in valle del Bove

CataniaToday è in caricamento