Etna, prosegue l'attività eruttiva: riaperto l'aeroporto Fontanarossa

Continua la decima attività eruttiva dell'anno iniziata ieri sera. Senza sosta l'emissione di cenere, i boati, le fontane di lava e la colata dal nuovo cratere di sud-est che si dirige nella desertica Valle del Bove

ph Turi Caggegi

Ore 10.30 - Prosegue sull'Etna la decima attivita' eruttiva dell'anno iniziata ieri. Continuano, dunque, l'emissione di cenere, i boati, le fontane di lava e la colata lavica dal nuovo cratere di sud-est che si dirige nella desertica Valle del Bove.

Ore 10.02 - L'aeroporto Fontanarossa di Catania è stato riaperto stamattina dopo la chiusura di ieri sera a causa dell'emissione di cenere vulcanica dall'Etna. Durante la sospensione dell'operativita', cinque voli sono stati dirottati su Palermo, provenienti da Bergamo, Milano Malpensa, Bologna e due da Roma Fiumicino.

L'eruzione è iniziata ieri sera. Una colata è fuoriuscita dal cratere Sud est e si è diretta verso la Valle del Bove. Le telecamere dell'Ingv hanno registrato violente e spettacolari esplosioni che raggiungono i 200 metri di altezza.

L'ennesima eruzione dell'Etna ha prodotto anche emissione di cenere nell'atmosfera, come comunica il bollettino dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia delle ore 19.34.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento