Etna, attività vulcanica: riaperti tutti gli spazi aerei

L'eruzione sull'Etna - che ha portato alla chiusura degli spazi aerei nelle prime ore del mattino - è stata caratterizzata da un'intensa attività stromboliana dai crateri sommitali con 'fontane di lava', boati e la fuoriuscita di una colata

La società di gestione dell'aeroporto di Catania ha reso noto che dalle ore 11 sono stati riaperti tutti i settori dello spazio aereo, in merito all'attività dell'Etna. Potranno comunque verificarsi ritardi e disagi ma, si fa sapere "la situazione dovrebbe presto tornare alla normalità".

L'eruzione sull'Etna è stata caratterizzata da un'intensa attività stromboliana dai crateri sommitali con 'fontane di lava', boati e la fuoriuscita di una colata. Il fenomeno presente nella zona alta e desertica del vulcano, è stato accompagnato da una forte emissione di cenere che ha portato alla chiusura, nelle prime ore del mattino, degli spazi aerei su Catania e Comiso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento