Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Etna, un'altra escursionista soccorsa dalla Guardia di finanza

A lanciare l'allarme era stata la giovane che, partita da Piano Vetore, aveva raggiunto il rifugio, nel territorio di Ragalna, e poi aveva raggiunto un vicino boschetto. La mancanza di cartelli e segnalazione, ha spiegato ai soccorritori, le ha impedito di trovare il sentiero per il rientro

Una ventenne catanese che si era perduta sull'Etna durante un'escursione nei boschi vicino al Rifugio Carpinteri, a quota 1.700 metri, sul versante sud-ovest del vulcano, e' stata trovata da militari del Soccorso alpino della guardia di finanza di Nicolosi.

A lanciare l'allarme era stata la giovane che, partita da Piano Vetore, aveva raggiunto il rifugio, nel territorio di Ragalna, e poi aveva raggiunto un vicino boschetto. La mancanza di cartelli e segnalazione, ha spiegato ai soccorritori, le ha impedito di trovare il sentiero per il rientro.

Impaurita, ha quindi chiamato col cellulare il 113 che ha passato la richiesta di aiuto alla sala operativa della guardia di finanza di Catania. La ventenne, dopo un'ora circa, e' stata trovata, in evidente stato di stress, e soccorsa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Etna, un'altra escursionista soccorsa dalla Guardia di finanza

CataniaToday è in caricamento