Etna: INGV tranquillizza, nessuna grande eruzione in arrivo

"Il quadro eruttivo sull'Etna è stabile", a dichiararlo è il direttore dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia di Catania, Domenico Patanè

"Il quadro eruttivo sull'Etna è stabile". Il direttore dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia di Catania, Domenico Patanè, precisa che nessuno dell'Ingv ha "mai parlato di imminente 'Big one' sul vulcano".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Venerdi l'Etna ha dato vita a un'altra eruzione-lampo, che è durata circa tre ore, culminata con l'emissione di fontane di lava e di un'alta nube di cenere, che non ha avuto conseguenze sull'attività dell'aeroporto di Catania.

"E' vero - osserva Patanè - che la situazione è in evoluzione e che non si può escludere una fase effusiva: ma il quadro sull'Etna è stabile, e probabilmente continuerà con questa sua spettacolare attività stromboliana. Se ci dovesse essere un fase effusiva saremo in grado di prevederla diversi giorni, una settimana prima. Allo stato questi segnali non ci sono".

Le fontane di lava e l'emissione di cenere, spiega il direttore dell'Ingv di Catania, sono legate alla presenza di una camera magmatica sotterranea, a circa 2.000 metri di quota, dove si accumula il materiale in risalita. Da accumuli di pressione nascono l'emissione di gas e la successiva attività stromboliana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento