Etna, nuove esplosioni con attività stromboliana e cenere vulcanica

Permane l'attività esplosiva al cratere Voragine con periodica emissione di cenere che si disperde rapidamente in prossimità dell'area sommitale

Foto Giò Giusà

L'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia comunica che a partire dalle 2 e 12 di questa notte si osserva un incremento dell'attività stromboliana al Nuovo Cratere di Sud Est. L'attività esplosiva produce una nube di cenere vulcanica che raggiunge i 4500 metri di altezza. Permane l'attività esplosiva al cratere Voragine con periodica emissione di cenere che si disperde rapidamente in prossimità dell'area sommitale. L'ampiezza del tremore vulcanico ha subito un moderato incremento, con ampie oscillazioni intorno a valori medi e alti. Attualmente, i valori di ampiezza sono alti e la sorgente del tremore continua ad essere localizzata in prossimità del Nuovo Cratere di Sud Est. L'attività infrasonica ha mostrato un moderato incremento. Le deformazioni del suolo non evidenziano variazioni significative.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Acqua: quando berla per dimagrire

  • Via Capo Passero, agguato a un 33enne gambizzato davanti casa

  • Operazione antimafia dei carabinieri, disarticolato il clan “Brunetto”: 46 arresti

  • Svaligiano casa dei futuri sposi: denunciati i vicini

  • Picanello, scoperto deposito per il riciclaggio di auto rubate: 4 arresti

  • Ritrovato al Maas lo squalo Mako: denunciato il commerciante

Torna su
CataniaToday è in caricamento